Via De’ Ginori, 16, 50123 – Firenze

Seal of Approval

Il Bollino di Qualità “Seal of Approval” firmato dall’Associazione Cuochi Fiorentini, è un sigillo da apporre come adesivo o stampa su prodotti italiani destinati in particolare ai mercati internazionali. Le aziende interessate ad apporre il bollino sui propri prodotti, possono fare domanda per essere inserite nel circuito.

SCOPI DEL PROGETTO
Migliorare la visibilità e la penetrazione sul mercato estero delle aziende e dei prodotti italiani; Rafforzare la tutela sul mercato internazionale del vero prodotto Made in Italy; Espandere la conoscenza delle metodologie di cucina, di consumo e di utilizzo dei prodotti italiani; Creare un ulteriore strumento per la tutela dei prodotti di eccellenza del nostro Paese.

VALUTAZIONE DEI PRODOTTI
I prodotti delle aziende interessate, sono posti a valutazione qualitativo-sensoriale da parte degli chef dell’associazione.
In caso di esito positivo, l’azienda può richiedere l’autorizzazione all’utilizzo del bollino sui prodotti approvati.

GARANZIA DEL NETWORK
Il progetto si avvale di un portale internazionale, dove tutti i prodotti riportanti il bollino, sono presenti, così da verificare la reale appartenenza dei prodotti al circuito. Per ogni prodotto, all’interno del portale è presente una scheda completa che permette al consumatore di consultare approfondimenti, consigli e “trucchi del mestiere” sull’utilizzo e la cucina dei prodotti.
Il bollino presente sul prodotto può inoltre, in alcuni casi, riportare un codice QR con collegamento diretto alla scheda online.

ATTIVITA’ INTERNAZIONALI
Tutte le aziende qualificate dal bollino, possono accedere ai PROGETTI INTERNAZIONALI che sono sviluppati con l’obiettivo di creare una nuova metodologia di divulgazione e pubblicizzazione dei prodotti italiani nel mondo, con risultati più rapidi ed investimenti più contenuti, tramite una più diretta e qualificata azione comunicativa, promossa dall’immagine dei cuochi e dalla loro professione.

Il progetto prevede una vera e propria “contaminazione culinaria internazionale” tramite l’organizzazione sistematica di: eventi (nei locali e nei ristoranti), masterclass, corsi e scuole di formazione, degustazioni ed incontri con importatori e distributori invitati di volta in volta agli eventi organizzati. Inoltre, per alcune tipologie di prodotto: presentazioni, degustazioni ed eventi all’interno di centri e catene commerciali.

Risultato è di “educare” il consumatore (ed anche gli addetti ai lavori), in modo da creare desiderio del prodotto e del suo acquisto, stimolando così l’interesse dei compratori (importatori in primis) e permettendo di vendere anche su mercati internazionali finora preclusi dagli eccessivi costi di promozione e rappresentanza.